Omofobia

L’omofobia


Si definisce omofobia la paura dell’omosessuale o dell’omosessualità. E’ quindi un pregiudizio nei confronti degli omosessuali.

« L'aggressività verso gli omosessuali è una forma di razzismo. Proviene da individui che hanno una vita sessuale miserevole e che non riescono a sopportare che altri si realizzino vivendo una cosa diversa ».

Molto spesso, gli omofobi sono persone che vivono nel senso di colpa, poiché la religione ha fatto loro credere che vivere una sessualità con una persona dello stesso sesso non sia accettabile o sia addirittura un peccato. Animati da questa credenza, la loro sofferenza aumenta quando sono chiamati a confrontarsi con delle persone omosessuali che si divertono insieme, si amano e hanno del piacere. L’aggressività e la frustrazione crescono dentro e la persona diviene aggressiva, dovendo confrontarsi con quello che vorrebbe vivere.

« Gli stessi che condannano l’omosessualità perdoneranno con molta facilità un uomo che abbia violentato una donna, mentre questo è un crimine abominevole. Tra le Guide raeliane ci sono degli omosessuali, donne e uomini, degli eterosessuali e dei bisessuali, tutti pienamente realizzati, poiché coscienti di essere amati per quello che sono e di poter sbocciare vivendo il proprio corpo come vogliono, in una fraternità che nessun’altra religione aveva loro apportato ».


« Chi è veramente eterosessuale non ha alcun problema con gli omosessuali »


Qualche anno dopo l’affermazione di Rael, un professore dell’Università del Wisconsin ha condotto un esperimento con degli uomini eterosessuali, alcuni dei quali esplicitamente omofobi. L’esperimento ha dimostrato che quanti si definivano eterosessuali e omofobi, risentivano un’eccitazione sessuale alla vista di scene erotiche omosessuali. Lo scienziato ha concluso che gli omofobi reprimevano un’attrazione sessuale verso persone del loro stesso sesso.

« Quasi tutti gli individui omofobi hanno tendenze omosessuali. La religione in cui credono fa loro così detestare questo parte di sè, che rivolgono la loro aggressività verso gli omosessuali ».
Maitreya Rael 2014