Religione

Le religioni...


Ci sarebbe una sessualità giusta e una sbagliata?


Le principali religioni tradizionali (cristiana, musulmana ed ebraica) cercano, con più o meno successo, d’imporre alle persone una visione negativa della sessualità. Inoltre, cercano di farci credere che l'omosessualità e qualsiasi forma di diversità sessuale siano devianti e contro natura. E' vietato nella Bibbia, nel Corano o nella Torah!

Queste affermazioni sono delle stupidaggini perché chiunque può controllare gli scritti religiosi originali e verificare che nessuno di questi proibisce la sessualità, ma al massimo contiene degli avvertimenti per favorire la perpetuazione della specie umana che è stata creata in laboratorio e che, speriamo, diventerà un’umanità come molte altre che popolano l'universo.

… e il Raelismo?


« ...ogni individuo ha il diritto di disporre del proprio corpo come meglio crede. L'omosessualità non è un comportamento normale o anormale. Tutti dovrebbero avere una vita sessuale in armonia con i propri gusti e le proprie tendenze naturali. La differenziazione sessuale di un individuo nel grembo di sua madre avviene molto tardi, e ci sono degli uomini molto virili, degli uomini femminili, delle donne molto mascoline e delle donne molto femminili, con tutte le gradazioni intermedie possibili.
Tutto questo è genetico e rimproverare a un omosessuale di essere omosessuale è tanto stupido quanto rimproverare a un uomo di essere un uomo o a un gatto di essere un gatto. Ci sono d’altronde molti animali che sono omosessuali e non è raro assistere in campagna a cani, bovini o volatili omosessuali che amoreggiano. L'omosessualità è naturale come un cane o una gallina sono naturali »


Spetta alla scienza confermare queste affermazioni, ed è ciò che presto accadrà